sull'amore

COS'E' L'ODIO?

L'odio è un sentimento connaturato con l'essere umano. Dipende dal fatto che c'è chi ottiene di più e chi invece niente. Il modo con cui vengono stabilite le priorità sociali, la gerarchia, porta a sentimenti di odio, perchè quando gli altri approfittano di noi, cioè si viene costretti a vivere una condizione sociale inferiore, quando si viene circondati da persone che ci odiano, peggiora la nostra condizione. Le persone che ci amano, possono invece farci salire più in alto, perchè ci capiscono e ci offrono aiuto. Venire odiati dagli altri e conseguentemente odiare gli altri, è una conseguenza dell'essere solo, perchè è il far parte di un gruppo che ci privilegia e ci rende più forti.


Siamo tutti assassini, difatti mangiamo carne animale.
Si uccide per nutrirsi ma anche per impossessarsi di ciò che possiede l'altro, di chi non sa difendersi e non ha mezzi per reagire.

Se viviamo nel benessere ed in una nazione ricca è perchè abbiamo approfittato di nazioni sottosviluppate e continuiamo a farlo cosicchè siamo colpevoli e artefici dei conflitti armati nel mondo.

La Chiesa stessa uccideva gli eretici e causò le guerre crociate.

Come difendersi dal male?

Per poter affrontare i propri nemici occorrono mezzi opportuni e allontanarsene non è una soluzione durevole.
Rompere i ponti e isolarsi, è inutile ma anche reagendo, si viene distrutti e a sopravvivere è solo il mondo restante. Il cristianesimo pertanto ci consiglia di amare chi ci odia, annullare i sentimenti di odio e reinterpretando in modo diverso quanto ci ha portati al conflitto.


PERCHE' AIUTARE GLI ALTRI?

Un comportamento altruistico finalizzato ad aiutare gli altri sarebbe falsità perchè aiutare l'altro è aiutare sè stessi. Per esempio i preti ricevono donazioni e vengono pagati dal Governo con l'8per mille, perchè possano aiutare i poveri. Il motivo per cui essere altruisti è che per poter aiutare i poveri occorre poter aiutare prima sè stessi, non si può aiutare gli altri se non si hanno le forze e gli strumenti necessari. Per esempio i politici vengono eletti quando ci convincono che vogliono impegnarsi del nostro benessere ma ottenuto il potere, devono principalmente arricchire sè stessi perchè non può far nulla per gli altri chi non ha nulla.


PERCHE' SI DIVENTA BUONI ?

L'aspetto fisico viene condizionato dallo stato interiore, dagli stati d'animo, dalla condizione di benessere interiore, dallo stato d'innamoramento. Nella condizione di innamoramento si è capace di estrarre - degli altri e tramite gli altri da sè - gli aspetti migliori della propria personalità, di perfetto non esiste nulla. Per diventare belli occorre una vita sentimentale felice, da questo comincia l'autostima, la capacità di saper sedurre. Sedurre significa saper ispirare simpatia, tenerezza, fare emergere ciò che siamo interiormente. Se il nostro comportamento causa reazioni di disprezzo, anzichè di affetto, dipende dal non saper o poter essere amato, dalla incapacità o impossibilità di manifestare i propri sentimenti e il proprio stato di innamoramento. La propria immagine ispira amore e chi si occupa di attività artistiche lo sa. La bellezza è causata dalla capacità di esternare uno stato d'animo. Anche a volte osservando gli animali, nel notare le loro espressioni mimiche, nel notare che vivono le nostre stesse emozioni, ce ne innamoriamo e diventano belli.

C'E' LEGAME FRA AMORE E DENARO?

Se un legame economico origina un legame affettivo, può accadere il contrario e cioè che un legame affettivo condizioni la nostra situazione economica. Questo perchè amando, cambia il modo di relazionare e intessere relazioni sociali e quindi anche la nostra capacità di intraprendere relazioni economiche. L'odio ci distrugge quindi anche economicamente. Tramite l'amore si puo' migliorare la propria condizione sociale. Si puo' pertanto anche vendere il corpo. Quando ci si innamora, quel legame consente di migliorare e di progettare il proprio futuro, di ridare senso alla vita, l'altro è uno strumento di miglioramento del proprio modo di essere, della propria condizione sociale ed economica.
La formazione di un legame affettivo non è casuale ma è un rapporto in cui uno dei due offre all'altro qualcosa all'altro che ha valore economico.


GLI PSICOLOGI SONO INTELLIGENTI e LE LORO TERAPIE UTILI?

Le loro psicoterapie consistono nel farti parlare molto.

Andare da uno psicoanalista e parlare dei propri problemi, riesaminando il passato e reinterpretandolo da un punto di vista differente, serve a ridurre i ricordi negativi, e far si che influiscano meno negativamente sul futuro.

Ma lo psicologo non è un amico, finge un rapporto di amicizia, rimanendo un estraneo.
Provoca un rapporto molto confidenziale, ma così facendo ti svuota di tutte le emozioni, rendendole stupide, insignificanti, perchè quel continuo parlare con una persona indifferente, genera incapacità di dialogo e asocialità, induce il paziente a formulare discorsi irrazionali, perchè privi di un confronto, di prove su quello che dice, per cui sviluppati in un consesso slegato dalla realtà, illusorio e questo può essere positivo fino a che non ci si scontra con la verità, confinando il paziente nelle sue convinzioni.
Occorre anche tenere presente che è rischioso mostrare i propri punti deboli e mostrarsi sfortunati, perchè questo atteggiamento mostra ai nostri nemici dove colpirci. Chiedere aiuto è autolesionismo.
Lo psicologo non può, pur volendo, conservare la segretezza di  quanto gli rivela il paziente, perchè anche se diventasse un amico o un amante, prima o poi tradirebbe.